Acque madri e fanghi

Previous Next

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nella Salina di Margherita di Savoia nulla viene sprecato. La natura offre immense ricchezze anche per la cura della persona e della sua salute. Una volta prodotto il Sale, nel fondo del bacino, l’acqua madre rimasta e i fanghi vengono riutilizzati direttamente dalla Terme di Margherita di Savoia.

 

ACQUE MADRI

Le acque termali impiegate provengono direttamente dalla salina. L’alta concentrazione salina, il contenuto di bromo e di iodio rendono le “acque madri” particolarmente efficaci nella prevenzione e nella cura di diverse patologie: ginecologiche, dermatologiche, dell’orecchio, delle vie respiratorie e dell’apparato osteoarticolare.

Esenti da flora patogena, tanto da essere definite “batteriologicamente pure”, le acque termali sono ricche di una microfauna e di una microflora tipiche che conferiscono all’acqua il caratteristico colore rossastro. Secondo la classificazione delle acque minerali italiane di Marfori e Messini, le acque termali di Margherita di Savoia sono acque cloruro sodiche forti (acque salso-bromo-solfo-iodiche).

FANGHI

Il fango matura attraverso il contatto prolungato per decenni con le “acque madri” e viene mineralizzato dalla deposizione dei sali in esso contenuti. Nello stabilimento termale vengono utilizzati unicamente fanghi naturali e mai riciclati, grazie alla vasta estensione delle saline che ne garantiscono una quantità praticamente inesauribile. E’ una caratteristica peculiare delle Terme di Margherita di Savoia.